Il Cngei - Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani - è strutturato in Sezioni, il cui ambito territoriale corrisponde di norma a quello dei Comuni.

 

All'interno della Sezione vi possono essere uno o più Gruppi, ciascuno dei quali è costituito da un Branco di lupetti (8-12 anni), un Reparto di esploratori/esploratrici (12-16 anni) e una Compagnia di rover (16-19 anni): le città di grandi dimensioni hanno diversi Gruppi, mentre i Comuni di piccole/medie dimensioni hanno di norma un solo Gruppo.

 

In Liguria sono presenti tre Sezioni Cngei: la Sezione di Genova ha 5 Gruppi distribuiti sul territorio comunale, mentre le Sezioni della Spezia e di Arenzano hanno un solo Gruppo.

 

Per il Cngei ogni Sezione costituisce un'associazione autonoma, che aderisce con un proprio Statuto all'associazione nazionale e ne segue i principi e le indicazioni. Il Presidente di Sezione (PSez) è il responsabile giuridico e il legale rappresentante della Sezione, mentre il coordinamento educativo e tecnico è affidato al Commissario di Sezione (CdS).

 

Per gestire la Sezione, il Presidente si avvale del supporto di un Comitato composto da 3, 5 o 7 membri (in base al numero dei soci). I dirigenti vengono eletti ogni tre anni dall'Assemblea di Sezione, a cui sono invitati a partecipare tutti i soci maggiorenni, compresi i rover.

 

Il cuore dello scoutismo Cngei è comunque il Gruppo, che rappresenta: 

  • la minima unità educativa, con un progetto armonico per i giovani da 8 a 19 anni

  • la minima unità formativa, attraverso la quale si stimola la formazione degli adulti

  • la minima unità gestionale, in quanto il Gruppo è responsabile delle proprie risorse, sia umane sia materiali

  • la minima unità territoriale, poiché il Gruppo è inserito attivamente nell'ambiente in cui opera

  • la minima unità di sviluppo, in quanto punto di riferimento per la diffusione dello scoutismo

Le Sezioni Cngei sul territorio italiano sono circa 80 e sono presenti in quasi tutte le Regioni. Tra il livello locale e quello nazionale esiste un livello intermedio, quello regionale, che prevede una Consulta formata da Presidenti e Commissari di tutte le Sezioni, un Commissario con funzioni di coordinamento e promozione, tre Incaricati alle attività di Branca.

IN BRANCO 

 

La vita di gruppo dei lupetti - da 8 a 12 anni - si svolge all'interno del Branco, che accoglie circa 25/30 bambini ed è immerso in quello che viene chiamato ambiente fantastico, ispirato al "Libro della Giungla" di Rudjard Kipling. Attraverso il gioco, inserito in un mondo di fantasia e in un clima sereno di famiglia felice, i lupetti condividono le stesse avventure, le stesse difficoltà, le stesse emozioni e imparano a sviluppare il proprio spirito di collaborazione, il senso di responsabilità, la disciplina, le capacità fisiche, manuali e di osservazione.

 

IN REPARTO

​Da 12 a 16 anni ragazzi e ragazze vengono accolti nel Reparto, il cui punto di forza è l'avventura!

Ecco perché la vita degli esploratori/trici si sviluppa soprattutto all'aria aperta, a contatto con l'ambiente e la natura, misurandosi con le tecniche scout (dal pionierismo alla cucina alla topografia): esse sono il motore della vita di Reparto, permettono ai ragazzi di "imparare facendo", ma anche di conoscere i propri limiti e di impegnarsi per superarli in maniera serena, con l'aiuto degli altri esploratori e dei Capi.

 

IN COMPAGNIA

 

In un'età particolare, da 16 a 19 anni, in cui i ragazzi vogliono "capire il mondo" e scegliere la propria strada, la proposta scout è la Compagnia, un gruppo misto che, costruendo insieme un percorso comune, si confronti con diverse esperienze di carattere culturale, sociale, spirituale: decidere cosa fare e come organizzarsi è un importante processo democratico, in cui si impara ad agire nel rispetto degli altri e nel rispetto delle regole comuni. La vita di Compagnia, dove il Capo è un membro del gruppo che vive lo scoutismo insieme ai propri ragazzi, prevede anche attività forti all'aria aperta.

Ma il vero motore dell'esperienza rover è lo spirito di servizio, dono disinteressato del proprio impegno personale.

LA CARTA DI IDENTITÀ ASSOCIATIVA

 

Nel 2004 è stata approvata dal Cngei la Carta di Identità Associativa, in cui sono illustrate le scelte che caratterizzano l'Associazione:  laicità, scelta adulta, coeducazione, democrazia associativa e impegno civile.

Particolare attenzione viene dedicata all'impegno civile: il Cngei si ripropone infatti di essere pienamente coinvolto nel tessuto sociale e di educare i propri giovani ad assumersi responsabilità verso la comunità locale, nazionale e internazionale. Tutti gli adulti vengono incoraggiati ad operare come volontari in azioni di solidarietà, a difesa dei diritti, per la promozione della pace e per la tutela e valorizzazione sostenibile dell'ambiente

CNGEI

Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani

REGIONE LIGURIA

creg.liguria@cngei.it

3478832843